antenna loader Created with Sketch.
30/07/2020 Comunicati Stampa

Esaminata e approvata dal Consiglio di Amministrazione la Relazione Finanziaria al 30 giugno 2020

Roma, 30 luglio 2020 – Il Consiglio di Amministrazione di Infrastrutture Wireless Italiane S.p.A. (INWIT) riunitosi oggi sotto la presidenza di Emanuele Tournon ha esaminato e approvato la Relazione Finanziaria al 30 giugno 2020.

Principali Risultati al 30 giugno 2020

•    I risultati riflettono il cambiamento di perimetro a seguito della fusione con Vodafone Towers, efficace dal 31 marzo 2020, ed il consolidamento dei risultati economici finanziari per l’intero trimestre.
•    I ricavi si attestano 287,4 milioni di euro, in aumento del 46,7 % rispetto allo stesso periodo 2019 (195,9 milioni di euro). Occorre precisare che in entrambi i primi semestri 2020 e 2019 sono presenti dei ricavi one-off. Con riferimento solo al secondo trimestre 2020, l’incremento rispetto allo stesso periodo del 2019 è di 83,4 milioni di euro (+82,6%). I ricavi derivano principalmente dalle 40.500 ospitalità a tutti i principali operatori di telefonia mobile e Fixed Wireless Access del mercato, oltre che da 3.700 apparati Small Cell/DAS e 1.150 collegamenti in fibra;
•    l’EBITDA ammonta a 259,6 milioni di euro, in aumento del 51,1% rispetto al primo semestre 2019. Tale percentuale cresce al 55,4% se si escludono sia i già citati ricavi one-off, sia i costi one-off relativi alla operazione di fusione con Vodafone Towers - pari a 6,8 milioni di euro. Per quanto riguarda i risultati del solo secondo trimestre il dato è di 171,6 milioni di euro con un incremento del 92,7% rispetto stesso periodo 2019;
•    l’EBIT è pari a 129,2 milioni di euro con un incremento del 17,9% rispetto allo stesso periodo 2019. Escludendo i citati ricavi/costi one-off il confronto con lo stesso periodo 2019 evidenzia un incremento invece pari al 23,4%. Con riferimento al solo secondo trimestre l’incremento è del 25,4% con 72,5 milioni di euro;
•    l’utile netto del periodo si attesta a 71,7 milioni di euro, in crescita del 3,5% rispetto allo stesso periodo 2019 (11,2% invece escludendo i citati ricavi/costi one-off). Per il solo secondo trimestre il risultato è positivo per 38,1 milioni. L’EBIT e l’utile netto risentono dell’incremento degli ammortamenti dovuto alla crescita significativa del valore delle immobilizzazioni materiali ed immateriali a seguito della fusione con Vodafone Towers;
•    gli investimenti industriali del periodo sono stati pari a 33,7 milioni di euro in aumento di 14,0 milioni di euro rispetto al primo semestre 2019 (+71,4%);
•    il Recurring Free Cash Flow del primo semestre 2020 si è attestato a 129,8 milioni di euro, in crescita del 19,9% rispetto allo stesso periodo del 2019 Nel trimestre il Recurring Free Cash Flow è cresciuto del 32,5% rispetto allo stesso periodo del 2019. Il Recurring Free Cash Flow risente del pagamento delle tasse nel 2Q, a fronte del pagamento delle stesse nel 3Q 2019: normalizzando tale effetto il Recurring Free Cash Flow riporta un incremento nel trimestre rispetto al trimestre dell’anno precedente del 70%;
•    l’Indebitamento Finanziario Netto è pari al 30 giugno 2020 a euro 3,976 miliardi di euro inclusa la componente derivante dall’applicazione del principio contabile IFRS16 pari a 1,148 miliardi di euro. Rispetto a dicembre 2019 (quando il debito netto era pari a 712,1 milioni di euro), l’incremento è da porre principalmente in relazione all’acquisto della partecipazione del 43,4% di Vodafone Towers pari a 2,140 miliardi di euro, al pagamento del dividendo straordinario pari a 570,0 milioni di euro in data 8 aprile e al pagamento del dividendo ordinario pari a 126,7 milioni di euro in data 21 maggio. Infine, l’ultima componente dell’incremento del debito da dicembre ad oggi è dovuto alla valutazione in base ai principi contabili IFRS 16 dei contratti di locazione di Vodafone Towers S.r.l. (pari a 439,3 milioni di euro);
•    l’azienda ha rilevato un valore complessivo di Avviamento post Fusione pari a 6,113 miliardi di euro, al netto dell’iscrizione a bilancio del fair value delle attività immateriali pari a 811,2 milioni di euro, dell’allocazione ad attività materiali per 263 milioni di euro e tenuto conto di imposte differite per 306 milioni di euro; 
•    Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato il progetto di accesso ai benefici del d. lgs. 185/2008 relativo alla deducibilità fiscale dell’avviamento, che comporterà un pagamento dell’imposta anticipata nel 2021 e conseguente deducibilità fiscale per i successivi 5 anni. L’importo indicativo dell’avviamento che sarà oggetto del trattamento fiscale è pari a 2 miliardi di euro; 
•    la società ha comunicato la guidance per l’anno fiscale 2020 riflettendo il nuovo perimetro post fusione: ricavi 660-665 milioni di euro, EBITDAaL (EBITDA – costi di locazione) 410-415 milioni di euro, recurring free cash flow 260-265 milioni di euro.

Attività industriali 

INWIT in questo semestre ha proseguito nella sua attività di sviluppo dei propri business:

•    ha incrementato il numero di ospitalità sui propri siti per 250 unità; 
•    ha intercettato la domanda di nuovi siti avviando la costruzione di circa 70 nuovi siti; 
•    ha proseguito nel piano di coperture microcellulari multi-operatore nei luoghi a maggior concentrazione di utilizzatori e traffico, realizzando oltre 300 apparati;
•    ha sviluppato i servizi per i propri clienti, connettendo 250 siti tramite backhauling in fibra;
•    ha continuato a incrementare la propria efficienza proseguendo il piano di rinegoziazione dei contratti di affitto e il piano di acquisizione dei terreni;

L’azienda è focalizzata nel supportare lo sviluppo digitale del Paese supportando gli operatori mobili nella realizzazione della rete 5G in modo veloce ed efficiente e nell’abilitare lo sviluppo di soluzioni innovative di micro-coperture indoor e outdoor (come evidenziato dai recenti accordi con Luiss e Portrait Milano del gruppo Ferragamo).

INWIT chiude il suo primo trimestre dopo l’integrazione con Vodafone Towers in crescita e consolida la sua indiscussa leadership nel mercato italiano delle infrastrutture per le telecomunicazioni wireless. Per noi è un solido punto di partenza – ha commentato l’Amministratore Delegato, Giovanni Ferigoper costruire una progressiva crescita organica dei nostri business. Abbiamo il know how e le persone per accelerare in innovazione e nella realizzazione di nuove infrastrutture, siano esse nuove torri, sistemi di micro-copertura DAS o backhauling in fibra dei nostri siti. I risultati conseguiti e gli accordi che stiamo siglando, come quelli recenti con Portrait Milano del gruppo Ferragamo e l’università LUISS, dimostrano il ruolo di INWIT nel supportare la digitalizzazione del Paese, proponendo le soluzioni infrastrutturali più adatte agli operatori di telecomunicazioni a beneficio delle industry che vogliano sviluppare le proprie attività investendo in nuove tecnologie. Crediamo che il 5G e le altre tecnologie wireless siano una grande opportunità per stimolare l’economia e più in generale per migliorare la vita degli italiani. Tecnologia e sostenibilità possono convivere e saremo i primi a impegnarci per realizzare questo obiettivo”.

Corporate governance 

Il Consiglio di Amministrazione ha verificato il possesso dei requisiti di onorabilità e di indipendenza prescritti dalla normativa vigente e dal Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana in capo all’Amministratore Angela Maria Cossellu, nominata dall’Assemblea degli Azionisti il 28 luglio 2020 (già nominato per cooptazione in data 23 aprile 2020).

Il Consiglio ha altresì integrato la composizione del Comitato per il controllo e i rischi e del Comitato parti correlate, confermando Angela Maria Cossellu quale componente degli stessi, nonché Presidente del Comitato per il controllo e i rischi.

Evoluzione prevedibile della gestione per l’esercizio 2020

Con la fusione di Vodafone Towers S.r.l., Inwit è diventato il più grande operatore del settore in Italia con la mission di supportare TIM e Vodafone Italia S.p.A. nella realizzazione del nuovo network per lo sviluppo del 5G, garantendo inoltre a tutto il mercato l’accesso alle proprie infrastrutture anche grazie agli spazi liberati dal progetto comune di TIM e di Vodafone Italia S.p.A.

Dal lato del mercato delle infrastrutture wireless prosegue intanto il percorso di profonda trasformazione e di crescita della domanda di servizi da parte degli operatori mobili e di altri operatori di reti radio. Gli operatori mobili devono aumentare i loro Punti di accesso ai Servizi per espandere la copertura del 4G e predisporsi al percorso dal 4G al 5G. I provider di Accesso Fisso Wireless stanno inoltre ampliando le loro reti per espandere la copertura e migliorare la qualità del servizio offerto ai clienti. 

Altri operatori di reti radio come i provider di IoT e di “Public Safety” sono già sul mercato e si prevede l’ingresso di nuovi soggetti specializzati su specifiche relazioni prodotto/mercato grazie agli innovativi modelli d’uso resi possibili dal 5G. Queste dinamiche di mercato, unite alla crescente disponibilità degli operatori a condividere elementi infrastrutturali di rete, portano INWIT a prevedere un’ulteriore crescita del business tradizionale e una forte accelerazione nei nuovi business.

Allo stato attuale, in relazione all’emergenza sanitaria COVID-19, l’azienda non registra impatti negativi rilevanti sulla performance e relativi risultati economici e finanziari. Tuttavia, non appare irragionevole ipotizzare una contrazione dell’economia, con effetti potenzialmente negativi sulla situazione economica del Paese.

L’azienda ha posto in essere la mappatura dei rischi connessi al Covid-19 e valuta il verificarsi degli eventi oggetto di tali rischi di bassa probabilità di accadimento, in considerazione del settore industriale in cui opera – quello delle telecomunicazioni - che risulta tra i meno impattati dalla pandemia e dal modello di business della società caratterizzati da bassa volatilità, ciclicità delle ospitalità esistenti e contratti di lungo termine. 

INWIT ha messo in campo tutte le azioni necessarie a contrastare e contenere il contagio da Covid-19, con l’obiettivo di garantire la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori della società. L’Azienda ha previsto il lavoro agile per l’intera popolazione, attivato una copertura di assistenza sanitaria a carico dell’Azienda per tutti i dipendenti in caso di contagio da coronavirus e garantito la sanificazione e gli interventi di adeguamento dei locali di lavoro, in coerenza con i protocolli di sicurezza e le normative emanate dal Governo. Per fornire un contributo al Paese nell’affrontare la crisi sanitaria della pandemia, INWIT ha inoltre offerto gratuitamente agli operatori l’attivazione della copertura mobile indoor in 18 ospedali, molti dei quali localizzati nelle zone più colpite, grazie alle infrastrutture DAS.

I risultati economici e finanziari di INWIT al 30 giugno 2020 verranno illustrati alla comunità finanziaria durante una conference call che si svolgerà domani 31 luglio 2020 alle ore 11:00 (ora italiana). I giornalisti potranno seguire telefonicamente lo svolgimento della presentazione, senza facoltà di effettuare domande, collegandosi al numero: +39 0633444. La presentazione a supporto della conference call sarà preventivamente resa disponibile sul sito della società www.inwit.it nella sezione Investitori.

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili-societari, Diego Galli, dichiara, ai sensi del comma 2, art. 154 - bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.